Tributo

Willi

27/04/2005, 18.16

Messaggio n° 101

Un ultimo, riconoscente saluto all’immenso Maestro veneziano…
Massimo Tusconi

27/04/2005, 19.42

Messaggio n° 102

Grazie Romano, per avere riempito il mio cuore di ricordi e la mia mente di fantasia.
Mario

27/04/2005, 19.51

Messaggio n° 103

i tuoi disegni mi hanno fatto fantasticare quand’ero piccolo. Si’,

tra i primi ricordi della mia infanzia ci sono frammenti di storie disegnate da te; non sapevo ancora leggere ma le immagini mi catapultavano in avventure fantastiche, come ad esempio : “Topolino e l’ultraghiaccio”, storie che sono rimaste nel puzzle della mia fantasia di bambino.

Ancor oggi, quando leggo storie vecchie e nuove disegnate da te ritrovo uno stile inconfondibile, superbo e geniale. Grazie !!!
Alby87

27/04/2005, 19.53

Messaggio n° 104

Grazie Romano, con te Topolino non fu più lo stesso, ed ora non sarà più lo stesso!

Ciao!

Alberto Giuffrida
Gianfranco Goria

27/04/2005, 21.08

Messaggio n° 105

Ne arriveranno sicuramente tanti altri, ma intanto voglio segnalare un primo omaggio a fumetti realizzato dal cartoonist Davide Zamberlan pubblicato oggi su afNews.
sabina

27/04/2005, 22.13

Messaggio n° 106

Grazie per avermi fatto sognare ed incantare a bocca aperta leggendo storie fantastiche e senza età. Avrai sicuramente trovato la serenità e la gioia che ci hai donato per tutti questi anni.

sabina
Giacomo Pueroni

27/04/2005, 23.49

Messaggio n° 107

Ci mancherai tantissimo maestro. Prima di scoprire le tue storie Topolino era un saccente detective che non sbagliava mai, dopo è diventato un personaggio vero. E i paperi non sono stati da meno.

Abbiamo imparato ad amarli tutti quanti, e ci hanno fatto compagnia.

E abbiamo avuto Brigitta, Trudy, e Sgrizzo e zio Gedeone, e con loro tanti altri umanissimi personaggi che non dimenticheremo facilmente.

Ma adesso non avremo più la sorpresa di sfogliare un numero di Topolino e trovare una tua storia. Le storie con Mickey e Gancetto non saranno più le stesse.

Grazie di tutto Maestro. Cercheremo di imparare dalle cose che ci hai insegnato.
Enzo Lauria

28/04/2005, 00.42

Messaggio n° 108

Mi ha sempre fatto sorridere la tua somiglianza con i personaggi secondari (si fa per dire) delle tue splendide, corpose, sostanziose, energetiche, stimolanti, favolose, immaginose, storie di paperi e di topi…Quei bei faccioni, ora dal naso puntuto, ora opulenti di pappagorgia…Ciao e spero che almeno lassù ti lascino suonare l’imbutofono in santa pace.

Enzo Lauria
Stefano

28/04/2005, 08.28

Messaggio n° 109

Che dire, innanzitutto condoglianze alla famiglia, e poi grazie! Grazie per le ore liete che ci hai regalato da bambini, Romano, e soprattutto a quelle che ci hai regalato da adulti..! Noi ti conoscevamo, se si può dire, “solo” per i tuoi fumetti, ma già per quello io ti considero una persona fortunata!

Grazie ancora!

Stefano
Michele Giardi

28/04/2005, 09.09

Messaggio n° 110

Non ho parole… ancora non ci credo.

E’ stato il più grande autore italiano di storie Disney. Nelle sue storie traspariva la passione e l’amore per quello che faceva…

Grazie di tutto Romano, ci mancherai.
mattia surroz

28/04/2005, 09.16

Messaggio n° 111

mi sento in debito con Romano,profondamente.per la sua arte,che mi ha spinto alla passione per i fumetti.considero Cavazzano un po il mio papà dei fumetti,quindi,Scarpa per forza di cose,mio nonno.

quando riuscirò a pubblicare la mia prima storia disney saprò a chi pensare.grazie di cuore.grazie
Michela

28/04/2005, 10.28

Messaggio n° 112

I grandi non muoiono mai, continuano a vivere in quello che hanno lasciato di sè e nel ricordo di chi li ha amati… e Romano vive ancora, finchè potremo leggere i suoi capolavori! Grazie maestro, grazie per Atomino, Gedeone, Paperetta, Brigitta, il balabù, Tapioco Sesto, Codino, Kim Don-Ling e Chen Dai-Lem, Minnotchka, lo Scozzese volante e tutte le altre tue creature… Carl è stato il più grande, ma tu sei il secondo in generale e il primo degli italiani! Mica male vero? Ancora ciao!
carlo

28/04/2005, 11.27

Messaggio n° 113

Sono certo che stai disegnando ancora i nostri eroi in cielo con Gibi…

La storia e la gloria della dinastia dei paperi siete voi.

ci mancherai

carlo
Andrea

28/04/2005, 11.41

Messaggio n° 114

Quando sento parlare di Balabù o di lenticchie di Babilonia mi fermo un secondo sognante richiamando immagini e battute indimenticabili prima di riprendere la vita normale. Grazie per questi momenti.
Paola di Modena

28/04/2005, 14.45

Messaggio n° 115

sono cresciuta con le più belle storie di Romano Scarpa e con lui se ne è andato un pezzo della mia infanzia.

Long may you run, Romano.

Pietro

28/04/2005, 15.40

Messaggio n° 116

Adesso vivi nei nostri cuori, la mia infanzia è costellata dalle tue storie e i tuoi bellissimi disegni che tanto mi hanno ispirato.

sarai sempre uno dei miei migliori maestri, un punto di riferimento anche quando finalmente sarò anch’io un maestro Disney!!!

a tutti gli appassionati fumettisti: facciamo memoria del maestro con la nostra passione affinchè non rimanga solo un ricordo!

enklipse

28/04/2005, 16.33

Messaggio n° 117

se n’è andato un grande.

davvero..
Massimo

28/04/2005, 16.35

Messaggio n° 118

Sei stato un grande, un poeta, un conoscitore dell’animo umano, un vero talento che ha illuminato tutta la nostra generazione. Sono sicuro che lassù starai facendo dei disegni ancora più belli, e che un giorno verremo tutti a vederli insieme a te.

Arrivederci!
Gabriele PELUSO

28/04/2005, 18.51

Messaggio n° 119

Bambino degli anni ’60 non avevo la televisione, ma i Suoi fumetti mi hanno reso felice e spensierato per tutta la giovinezza ed ancor oggi leggo con grande piacere le Sue storie sia vecchie che nuove. Sicuro che anche lassù ci sono bimbi in attesa di spensieratezza come solo Lei è riuscito a donare. Arrivederci e buon viaggio. Gabriele ’59
Marcello

28/04/2005, 19.52

Messaggio n° 120

Era un pomeriggio estivo di undici anni fa, ma ricordo come se fosse ieri la fortissima emozione che provai nel leggere l’ultima pagina de “Le lenticchie di Babilonia”… E’ stata poi la volta della Dimensione Delta, dell’amuleto di Amundsen, della dea Kalì, della collana Chirikawa, dello Scozzese Volante e così, arrivato alla Fondazione de’ Paperoni, quello che poteva essere un interesse passeggero era divenuto una passione per la vita.

Grazie Romano, due birilliardi di volte grazie, per le stupende emozioni che hai saputo regalarmi.
Laura Angeli ’74

28/04/2005, 20.11

Messaggio n° 121

Le mie piu’ sincere condoglianze ai familiari.

Mi sembra che un pezzo della mia infanzia se ne sia andato…

Ho imparato a leggere su “Topolino” e le storie di Romano Scarpa mi hanno continuato ad accompagnare per tanti anni.

Il suo Topolino era diverso da quello dei cartoni della Disney a cui ero abituata e il mio amore per quel personaggio lo devo unicamente alle storie di Romano Scarpa.

Avevano qualcosa di veramente speciale, ti rimanevano “dentro” anche dopo anni.

Tutt’ora spesso ripenso all’Unghia di Kali, al Prigioniero di Alkatraz, alle PaperOlimpiadi come dei classici intramontabili che non dimentichero’ mai.

Siamo tutti piu’ poveri adesso, ma le sue storie ce lo faranno ricordare per sempre.

Un abbraccio,

Laura
Sergio Fornari

28/04/2005, 22.59

Messaggio n° 122

E’ da pochi anni (da quando nelle raccolte si è incominciato a citare gli autori) che ho scoperto che le storie che ho amato di più nella mia infanzia erano quasi tutte di Romano Scarpa. Alla notizia della sua morte ho provato una grande tristezza: con lui muore una piccola parte della mia vita. Le più sentite condoglianze alla famiglia.

Sergio.
Piacca

28/04/2005, 23.48

Messaggio n° 123

Queste sono le notizie che mai vorresti leggere….

Romano Scarpa , oltre ad essere (stato? non mi va ancora di crederlo) il migliore nel suo genere è stato il primo tra gli autori italiani che ho imparato a riconoscere ed amare….
Claudio Gioda

28/04/2005, 23.49

Messaggio n° 124

Un triste momento che, forse ingenuamente, speravo non arrivasse mai…
Ettore D’Agostino

29/04/2005, 00.41

Messaggio n° 125

E’ stato l’autore che mi ha riavvicinato al mondo del fumetto disney: sono sempre contento quando viene pubblicata qualche raccolta dedicato a lui e noto con piacere, ma non potrebbe essere altrimenti, che nei numeri speciali il suo nome non manca mai accanto ad altri. Il mio primo incontro consapevole con lui è stato forse rappresentato da Brigaboom. Il segno lasciato in me dal suo mondo è indelebile. La sua comicità, la sua inventiva, la sua orginalità e, allo stesso tempo, il suo rispetto per la tradizione rappresentano un modello probabilmente ineguagliato. Un grazie di cuore a Romano per aver dedicato tanto del suo tempo a rendere felice chi, come me, è rimasto bambino nel cuore.
giagia 282

29/04/2005, 00.47

Messaggio n° 126

Concittadino all’anagrafe. Fratello in Disney. Non ti dimenticherò mai, con te finisce un epoca, grazie per tutte le risate e le lacrime che mi hai regalato.

Andrea
Guido

29/04/2005, 01.00

Messaggio n° 127

Un immenso grazie a questo grande artista che ha saputo regalarmi tanti momenti di spensieratezza che resteranno per sempre impressi nel mio cuore. Grazie di tutto, Romano.
Massimiliano Conversi

29/04/2005, 08.38

Messaggio n° 128

Ciao, Romano

io e mia moglie abbiamo amato te e le tue storie con le quali siamo cresciuti e abbiamo continuato ad alimentare il bambino che è in noi.

Non ti dimenticheremo mai.

Massimiliano e Sabrina
enzo d’andrea

29/04/2005, 10.25

Messaggio n° 129

Se esisteva un modo per trasportare l’action del cinema nei fumetti, Romano Scarpa è stato il primo a scoprirlo. Un sorriso mi appare sempre sulle labbra quando leggo le sue storie. Grazie di tutto.
Harry Fluks (Olanda)

29/04/2005, 13.03

Messaggio n° 130

Thanks, mr. Scarpa, for entertaining us over the years.

I always enjoyed reading a new Scarpa story. We’ll have to get used to the fact that there will be no new stories anymore.
luigi lo giudice

29/04/2005, 15.28

Messaggio n° 131

devo moltissimo alla fantasia, alla classe, all’arte di Romano. I suoi capolavori mi hanno accompagnato nella mia infanzia e credo che artisti completi come lui non ne nasceranno mai più!

Certe sue storie sono piccoli capolavori e pietre miliari nella storia del fumetto!
Michele Landucci

29/04/2005, 16.19

Messaggio n° 132

Sei sempre stato il mio preferito: ho amato tutti i capolavori che hai prodotto e tutti i disegni che hai fatto.

La tua fantasia ha fatto vivere fantastiche avventute a Topolino, Paperino e compagni che ci hanno divertito e affascinato.

Grazie di cuore.
Antonio

29/04/2005, 22.07

Messaggio n° 133

Appena ho letto la notizia ho provato un tuffo al cuore e un crampo allo stomaco. Non ci credevo. Non ci credo ancora. Tuttavia doyrò rassegnarmi alla realtà: non gusteremo più storie del calibro del mistero tapioco, l’ultimo Balabù, Minnochtka, il doppio segreto di Macchia Nera, le lenticchie di Babilonia, i gamberi in salmì. Ma l’estro creativo, la fantasia e l’Arte di Romano non sono scomparse con lui. Vivranno sempre nelle sue avventure a fumetti che a loro volta vivono in noi. Perchè Scarpa è in ognuno di noi. E non morirà mai.

Arrivederci Maestro.
Luca

29/04/2005, 23.58

Messaggio n° 134

L’unico conforto in questo tristissimo giorno, è sapere che parte di lui continuerà a vivere per sempre nelle storie, nei disegni e in tutti i suoi capolavori che lo hanno reso immortale. Ci mancherai Maestro.

Luca
Thomas Pryds

30/04/2005, 03.49

Messaggio n° 135

Like so many other admirers of his work I never even met Romano Scarpa personally. But still I feel that I know just a tiny bit of him, namely his comics. He was one of the greatest artists.

My thoughts are with Romano’s family in these difficult times.

Grazie, Romano!

Thomas Pryds, Denmark
François Willot

30/04/2005, 10.06

Messaggio n° 136

For me, he was the best Disney comics author after Carl Barks. I know his stories by heart. He will be immensely missed.

Oggi tutti i fans di fumetti sono molto triste di questa disparazione.

François Willot, France
Marco

30/04/2005, 10.38

Messaggio n° 137

Un abbraccio alla famiglia da parte di chi, grazie alle sue storie, e’ cresciuto con loro.
pamela

30/04/2005, 11.50

Messaggio n° 138

Grazie Romano,

il tratto della tua matita è indelebile…
Poldino

30/04/2005, 13.22

Messaggio n° 139

Indimenticabile la tua epopea topolinica e le tue spassosissime storie dei Paperi,le tue storie su Biancaneve,i tuoi immortali personaggi che hanno cambiato la vita di tutti,addio Romano e grazie…
Pierfilippo Dionisio

30/04/2005, 14.09

Messaggio n° 140

Il tuo ricordo ti ha reso immortale. Le tue storie sono entrate già da tempo fra quelle indimenticabili ed il tuo segno grafico è da esempio per tutti.

Grazie Romano, grazie per aver accompagnato i tuoi lettori nella dimensione della fantasia.
Gianfranco

30/04/2005, 15.38

Messaggio n° 141

Un grande interprete del fumetto, geniale, pieno di risorse e dal tratto vivissimo. Il suo nome resterà legato ai nostri ricordi più cari.
Cotumaccio Bruno

30/04/2005, 16.02

Messaggio n° 142

Grazie a te ho avuto la possibilità di conoscere tantissimi personaggi che oggi hanno una richiesta d’uscita molto alta ( ad esempio i divertentissimi Brigitta e Filo Sganda )e ho avuto la possibilità di vedere un tratto che somigliava molto a quello del grande Carl Barks.Spero che ora vi possiate anche incontare. Tu resterai nella storia dei grandi disegnatori.
Francesco

30/04/2005, 17.41

Messaggio n° 143

Grazie per tutti i momenti di spensieratezza che hai saputo regalarmi nella mia infanzia e nella mia età adultà, non ti dimenticheremo mai.
Morgan

30/04/2005, 19.11

Messaggio n° 144

Non ci sono parole per descrivere la grandezza della tua opera. Se il lavoro di un uomo è misurabile mediante le emozioni positive che ha trasmesso, caro Romano, allora sei una vera icona per tutti noi.
Stefano D.

30/04/2005, 20.32

Messaggio n° 145

Solo un grande G R A Z I E
M@rc

30/04/2005, 21.37

Messaggio n° 146

Sei stato il + grande autore italiano Disney di sempre e tra i + grandi in assoluto a livello mondiale.

Grazie.

M@rc

“Se una sola lenticchia di Babilonia dovesse germogliare….”

Riccardo Rocca

30/04/2005, 22.47

Messaggio n° 147

Sono cresciuto con te.

Grazie.
Ivan Cattani

30/04/2005, 23.07

Messaggio n° 148

Ho gli occhi lucidi dopo aver letto questi 150 messaggi, e mi accorgo che tutto quello che volevo scrivere (ho imparato a leggere sulle tue storie quando avevo 5 anni), è già stato scritto da più persone.

Arrivano messaggi da tutto il Mondo, perchè Romano è stato un Artista vero, e l’Arte, si sa, è universale.

Non sono credente, ma è in questi momenti che spero di sbagliarmi, perchè Romano possa continuare a sceneggiare e disegnare bellissime storie…
Alessandro Pozzi

01/05/2005, 00.45

Messaggio n° 149

le tue storie resteranno sempre con noi

grazie
Luca Pozza

01/05/2005, 11.00

Messaggio n° 150

L’ultima volta che avevo incontrato Romano (ma quante altre volte lo avrei risentito tra Venezia e Fuengirola) è stato nel 1993.

Ero stato a casa di Hugo Pratt a Malamocco e avevo portato con me un amico disegnatore, Aldo Capitanio, non senza qualche resistenza di Pratt che non amava le situazioni troppo affollate.

Più tardi pensai di passare a trovare Romano Scarpa a casa sua a due passi da Rialto… ho ripensato spesso a quel giorno, sembrano passati mille anni. Pratt, Capitanio e ora anche Scarpa sono morti.

In questo momento, nonostante il profondo rispetto per la moglie e la figlia di Romano, non posso non pensare a noi lettori e a quello che abbiamo perso in questi anni. Ogni vita che se ne va è una biblioteca che sparisce, si dice.

Che tristezza.

Ciao Romano.
pino vito

01/05/2005, 18.41

Messaggio n° 151

hai accompagnato la mia giovinezza e oggi mi aiuti ancora a crescere il mio futuro attraverso la fantasia che esprimo ai miei cuccioli grazie per sempre

pino

Davide Del Gusto

01/05/2005, 19.02

Messaggio n° 152

Un grazie immenso Romano. Ogni tua storia era una storia con l’esse maiuscola.

Mancherai veramente tanto, a me e a tutti i milioni di lettori nel mondo, appassionati dalle fantastiche trame che SOLO te potevi creare per la goia di tutti. Brigitta, Filo, Gedeone, Bip Bip, Trudy, non ti “dimenticheranno” dal piccolo mondo di carta della tua Calidornia…

GRAZIE, ROMANO.

Davide

Luca Bertuzzi

02/05/2005, 00.05

Messaggio n° 153

Mi dispiace tantissimo..

Quando avevo sei anni, e ho cominciato a leggere Topolino, una delle primissime storie che lessi sono state le stupende Paperolimpiadi…

Grazie per il tuo lavoro e per i personaggi che hai creato, Romano, rimarranno per sempre nel cuore di tutti gli appassionati…

Luca

Paolo E

02/05/2005, 10.23

Messaggio n° 154

Mi unisco ai ringraziamenti ad un maestro del fumetto che come pochi altri ha saputo regalare così tanti viaggi in quel mondo della fantasia, “in altri luoghi ed in altre storie”, insegnando così a guardare anche la realtà con occhi diversi.
Henrik G.

02/05/2005, 13.28

Messaggio n° 155

Le tue Storie hanno allietato i giorni più felici della mia infanzia, e piacciono tantissimo oggi ai miei figli.

Grazie, di cuore!

Henrik

Enrica

02/05/2005, 16.16

Messaggio n° 156

Grande, grande grande. Mio marito a 45 anni ancora coserva centinaia di tue storie, le conosce e se le rilegge, e adesso le legge anche il nostro bambino. Fra qualche anno toccherà al più piccolo. E anch’io, a volte.

Gregorio Paolini

02/05/2005, 17.11

Messaggio n° 157

Abbiamo perso Romano Scarpa, il più grande autore italiano di fumetti del dopoguerra. Come narratore e regista, è stato l’unico vero continuatore di Floyd Gottfredson; e l’unico autore Disney allo stesso livello di Carl Barks. Scarpa è stato il frutto migliore di quella stagione mondadoriana in cui giornalismo e fiction popolare si sono fruttuosamente incontrati. La fabbrica di Burbank, che ha sempre sottovalutato l’importanza dei comic books, non gli ha dato le opportunità internazionali – nel cinema d’animazione,non solo nei fumetti -che Romano avrebbe meritato. Ma i suoi prodigiosi noir disneyani, così come le sue comedy capriane, hanno un carattere originale, di un italiano che aveva capito l’America: una qualità che ben pochi potevano vantare quaranta e cinquant’anni fa nel nostro paese. Spero che prima o poi la sua nitida eleganza narrativa sia studiata nelle scuole.
Anna M.

02/05/2005, 18.01

Messaggio n° 158

Solo oggi l’occhio mi cade sul trafiletto di un ‘vecchio’ giornale e scopro che Romano Scarpa non c’è più. Per me e per mio marito Giorgio(profondo conoscitore e fan accanito) è un giorno di lutto. Il tratto, la fantasia, lo humour delle sue storie indimenticabili restano una delle ragioni per cui vale la pena di vivere, come la grande musica. E continuano a riaccendere la gioia di quando, da bambini, entrare in quelle pagine era come tuffarsi nel mare d’estate. Il nome di Romano Scarpa continuerà per sempre a evocare quella felicità, quella magia, e sarà così anche per i bambini di oggi, ne sono certa.
Gianluigi

02/05/2005, 19.06

Messaggio n° 159

Un sincerio grazie a te che per i 30 anni della mia vita mi ha deliziato con le sue meravigliose storie e tutti i suoi deliziosi personaggi, dal più importante a quello comparso solo per una breve ma intensa storia.

Sono sicuro che anche i miei figli ameranno le tue storie!

Arrivederci Romano, saluta per noi lassù il “Monte Olimpo” dell’universo Disneyano!

vittorio

02/05/2005, 21.37

Messaggio n° 160

Un affettuoso saluto e un sentito ringraziamento al Grande Romano Scarpa.

Le tue storie rimarranno per sempre nei nostri cuori e le nostre biblioteche e raccolte di fumetti testimonieranno la grandezza e l’importanza che hai avuto in tutti noi che ti abbiamo letto, apprezzato e siamo cresciuti con i tuoi capolavori: avventure meravigliose per i lettori di tutte le età, con il piacere di scoprire sempre nuovi particolari e significati ogni volta che si ha l’occasione di rileggerle.

Siccome il tuo stile di sceneggiare e disegnare è quello che ho sempre preferito, ho volutamente scelto di non leggere due storie di due periodi diversi, perchè penso che si tratti di opere che nessun altro è in grado di produrre, e proprio per questo non ho ancora avuto il coraggio e la voglia di scoprire gli ultimi tesori che ci hai lasciato: mi riferisco a ‘Topolino nel favoloso regno di shan-grillà’ del 1961 e ‘Topolino in ciao, minnotchka’ del 1992. Fino a qualche giorno fa speravo di leggere qualche tuo nuovo capolavoro nella tua futura produzione disney, ora ho la certezza che mi rimangono solo quelle due ultime storie che possono essere paragonate a quelle classiche riconosciute universalmente come le migliori. Inoltre in questo modo, avendo ancora qualcosa di inedito da gustare, mi sembrerà ancora piu’ evidente il fatto che sei ancora tra noi.

Non dimentichero’ mai alcune tue trovate, tipo: il bambatrone, ”rhafare l’anello W” , l’imbutofono, la pioggia di sardine, l’ultimo balabu’, e tantissimi personaggi diventati quasi persone reali, anche se compaiono solo in una unica storia.

Un Abbraccio affettuoso alla tua famiglia, che queste poche righe e testimonianze di riconoscenza da parte di tutti noi sparsi per il mondo allevino anche di poco il dolore di questi momenti,

vittorio

Giorgio C.

02/05/2005, 21.37

Messaggio n° 161

Avevo sette anni e il mio compagno di banco non la smetteva di ridere dopo aver letto le peripezie di Pipponte alle Olimpiadi di Monaco…è iniziata così. Ma è finita poi? Certamente no.

Mi unisco a mia moglie (due messaggi sotto) in un affettuoso abbraccio alla famiglia Scarpa
Dario

02/05/2005, 22.28

Messaggio n° 162

Grazie mille per tutte le storie che ha creato per noi. Non la dimenticheremo mai.

Dario, Miami
Lars Jensen

02/05/2005, 23.01

Messaggio n° 163

Romano Scarpa was a great writer and a great artist, no doubt about that. But to me the element that made him stand out as one of the finest comics creators ever was the human dimension that was integral with his portrayal of Disney’s comic book characters, whether he created them or not. Scrooge, Mickey, Donald and the rest felt like real, living, thinking and feeling human beings, rather than mere characters. Whether somebody was hungry, happy, depressed or sentimental, the emotions felt real to an extent that no other Disney comics creator has managed to convey.

In his work, Romano Scarpa embodied the best of the Disney spirit. And he will be sorely missed.

Rest in peace, Romano.

Luca F.

03/05/2005, 03.44

Messaggio n° 164

Sniff! E’con le lacrime agli occhi che scrivo queste poche righe…

Nella mia mente fugaci ricordi della mia infanzia si sovrappongono alle colorate vignette del Maestro in un turbinio di emozioni….

Le Sue storie rappresentano il mio paradiso perduto….

L’Unghia di Kalì, L’Uomo di Altacraz, La Dimensione Delta, etc. etc.

Forse è grazie a queste se, nonostante i miei trent’anni, mi ostino a rimanere “bambino”….

Grazie Romano…

Sniff!

Michela

03/05/2005, 11.57

Messaggio n° 165

E’ cominciato tutto quando avevo sette anni, leggendo una storia in cui uno strano medaglione portava Topolino e Pippo nella Cina del 1700… “Topolino e la bussola del Khan” è stato solo il primo di mille momenti emozionanti, di una storia continuata fra atomi umanizzati, statuine della dea Kalì, lenticchie, vascelli fantasma, viaggi nella Corea divisa, ecc… Romano, se tu non fossi esistito avremmo dovuto inventarti! Ma per fortuna sei esistito e ci hai regalato queste grandi emozioni! Ancora grazie e ciao.
Stefano Priarone

03/05/2005, 12.15

Messaggio n° 166

Se Sergio Leone ha dimostrato che poteva fare western migliori di quelli americani, Romano Scarpa ha dimostrato che si potevano fare fumetti Disney migliori di quelli americani. E’ stato il piu’ grande autore Disney assieme a Floyd Gottfredson e a Carl Barks, e l’unico eccezionale sia nelle storie dei Topi che in quelle dei Paperi.

Oggi è il 3 maggio, il giorno della pioggia delle sardine a Tegucicalpa, nella splendida storia “Paperino e la leggenda dello Scozzese Volante” (storia, come spesso accade in Scarpa, ispirata a un fatto reale, come ha scoperto il curatore di questo sito).

Probabilmente adesso Scarpa è sul veliero di Pap MacPaper….

Walter Carluccio

03/05/2005, 16.14

Messaggio n° 167

E’ straziante per me leggere ciò che gli altri hanno scritto, e quasi mi vergogno di aver appreso dell’infausta notizia solop ochi giorni fa….

Sono terribilmente triste, eri il più grande, da piccolo ma soprattutto da grande mi hai fatto sognare.

Ti ringrazio di tutto, Romano…. Ti ammiravo e ti ammirerò sempre, enormemente….

Giorgio

03/05/2005, 16.24

Messaggio n° 168

Mancherai il resto è superfluo.
Luca

03/05/2005, 16.45

Messaggio n° 169

Come tanti anch’io sono cresciuto a pane e Topolino, a volte solo a Topolino per la grande attrazione che le storie Disney esercitavano su di me. Mi dispiace non aver conosciuto direttamente Romano Scarpa, l’ho conosciuto attraverso le sue storie, tutte importanti, tutte significative, senza graduatorie. Ci ha lasciato il tuo corpo, non il tuo spirito che ritroveremo attraverso le tante pagine che hai disegnato e scritto, e che tante emozioni ci hanno dato e continueranno a darci ogni volta che le sfoglieremo.

Grazie, ovunque ora tu sia

Alberto Rigato

03/05/2005, 16.49

Messaggio n° 170

Purtroppo solo i tuoi personaggi sono immortali…

Grazie per la tua inarrivabile opera.

Ciao, Romano.
Giacomo

03/05/2005, 20.24

Messaggio n° 171

Le persone sono destinate purtroppo a scomparire. Avrei voluto avere l’occasione di dire almeno una volta “grazie” a Romano, perchè mi ha insegnato tante cose, e perchè, pur non conoscendolo, è stato per me come un maestro, un amico. Lui non c’è più, ma le sue storie e i suoi amati personaggi l’hanno reso immortale.

Addio Romano, e GRAZIE di tutto.

Giacomo.

Andrea Sani

03/05/2005, 23.03

Messaggio n° 172

Le storie di Topolino e di Paperino scritte e disegnate da Romano Scarpa sono state per me i fumetti disneyani che ho amato di più; più ancora di quelli di Gottfredson e di Barks, che peraltro già conoscevo, leggevo e apprezzavo nella mia infanzia. Quando, nel 1988, ho conosciuto di persona Romano, insieme agli amici Leonardo Gori e Luca Boschi, non sono rimasto deluso. Il mio autore di fumetti preferito era proprio come l’immaginavo: una persona simpatica, molto intelligente, colta ma soprattutto buona e generosa. Questo tratto gentile del suo carattere mi sembra, oggi più che mai, l’aspetto più importante di Romano, più ancora delle sue eccezionali capacità di artista. L’onestà di Topolino lo rispecchiava perfettamente: Scarpa si era calato con grande immedesimazione nell’universo di Mickey Mouse perché ne condivideva gli ideali, in modo profondo e convinto. Credo che non avrebbe mai potuto disegnare delle storie in cui il male trionfa sul bene, o con un eroe negativo come protagonista. Questo non vuol dire che Romano fosse un pedante moralista, perché non amava certo le prediche e le ipocrisie. Per capirlo, basta leggere l’inizio di Topolino e l’uomo di Altacraz, che per me è il suo capolavoro. Il direttore del penitenziario di Altacraz fa un discorso a Geronimo, che ha scontato la pena: sbircia però nel “frasario di circostanza per detenuti liberati”, e simula lacri-me di commozione annusando cipolle tagliate nel cassetto della scrivania. Una storia come questa – ironica, ma anche commovente e misteriosa – dovrebbe essere collocata, a mio parere, accanto ai grandi capolavori della letteratura per l’infanzia e nel Pantheon del fumetto mondiale. Dovrebbe essere studiata, analizzata e proposta come modello agli aspiranti autori di fumetti disneyani (e non), in un’epoca in cui è sempre più difficile scrivere e disegnare delle storie per ragazzi che piacciano anche agli adulti, e che si possano rileggere tante volte, ritrovando sempre il piacere della prima lettura. Anche se dubito che si possa carpire il segreto di Scarpa, la sua capacità di creare un susseguirsi di trovate esilaranti all’interno di un’avventura assolutamente imprevedibile e spiazzante. Insomma, nelle pagine di Scarpa spira forte il vento del genio. Ma il suo lavoro di artista è stato anche frutto di fatica, d’impegno e, ci tengo a ribadirlo, soprattutto di una grande dirittura morale.

Andrea Sani

Dyrach

03/05/2005, 23.22

Messaggio n° 173

Ciao, Romano! Le tue storie rimarranno con noi per sempre!
Luciano

04/05/2005, 01.29

Messaggio n° 174

A dicembre Gli telefonai per gli auguri tradizionali delle festività di fine anno e prima di congedarci, dopo aver parlato di diverse cose, mi disse che purtroppo aveva ancora poca vita.

Conoscevo indirettamente che non stava bene di salute ma sentire quanto mi disse mi turbò notevolmente.

Cercai di rincuorarlo ricordandogli che il padre se n’era andato quasi ad 85 anni… una stupidata poichè Lui, al contrario di noi, sapeva bene da cosa era afflitto.

Immerso in vari impegni il tempo mi scorse velocemente e Gli ritelefonai verso la metà di marzo: mi rispose la figlia Sabina dicendomi che purtroppo il male aveva vinto e Lui si era arreso racchiudendosi totalmente in se stesso.

Decisi in quel momento di inviare qualcosa che pensavo potesse darGli, con il ricordo di un bel tempo passato, un attimo di serenità.

La cosa Gli giunse in tempo per apprezzarla e mi telefonò per ringraziarmi di quanto inviato e scritto.

Ora Romano, al quale sono legato per averGli ripassato storie diventate famose quasi in tutto il mondo iniziandomi tanti anni fa in questo lavoro e per l’AMICIZIA che c’è stata tra noi per quasi cinquant’anni, mi manca enormemente, anche se da quando si era trasferito in Spagna i nostri contatti s’erano notevolmente diradati.

Mi manca sopratutto il Maestro che direttamente ed indirettamente con il Suo lavoro ci ha indicato la strada Disney da percorrere.

Un arrivederci, in chiusura di questo breve scritto, al Collega ed Amico Romano.

Luciano Gatto
Ignazio Longhi

04/05/2005, 19.50

Messaggio n° 175

Grazie per tutte le storie.
Michela

05/05/2005, 10.28

Messaggio n° 176

E’ vero, Romano continuerà a vivere finchè potremo leggere i suoi capolavori… voglio informare tutti i lettori di questi messaggi che proprio ieri ho recuperato in fumetteria il numero 40 di Topomistery per leggere “Topolino e l’uomo di Altacraz”: ne avete parlato tanto, ma io non me la ricordo (eppure sono sicura di averla letta, tanti anni fa…) mentre io leggerò questo capolavoro, Romano sarà ancora con me per qualche minuto! E io gli dirò ancora grazie di avermi regalato tante emozioni!
Luigi

05/05/2005, 15.59

Messaggio n° 177

Grazie, ciao Maestro.
Alan

05/05/2005, 21.02

Messaggio n° 178

“Chi potrà disegnare un albero senza diventare albero”
DarkDonald91

05/05/2005, 21.47

Messaggio n° 179

Addio Romano Scarpa…..adoravo le tue storie!
Lucas Andries

05/05/2005, 22.38

Messaggio n° 180

Merci pour toutes votre histoires!!! (dank u voor al uw verhalen)
claretta

06/05/2005, 12.32

Messaggio n° 181

Caro Romano, se è vero che al di sopra delle nuvole, proprio come in un fumetto, quelli che volano via ci possono vedere, o quantomeno “sentire”, tu sarai sicuramente felice di leggere tutti i nostri messaggi. Magari ti verrà anche voglia di dare una piccola gomitata al vicino di nuvola per dirgli “Ehi, hai letto cosa dice Tizio? E cosa scrive Caio?”

Io ti immagino così: in un fumetto bellissimo, come quelli che ci hai regalato, che hanno aperto (e apriranno) a una grande folla le finestre senza limiti e senza tempo della fantasia.
Gas’76

06/05/2005, 21.41

Messaggio n° 182

Caro Romano, te ne sei andato proprio adesso in cui ti stavo riscoprendo…ma non preoccuparti: ti apprezzero’ per sempre!

Gaspare Schillaci

Palermo

paolo

07/05/2005, 00.06

Messaggio n° 183

ho letto solo oggi perchè sono stato negli Usa nelle ultime settimane, non ho parole, si è spento il mio disegnatore preferito che mi ha regalato grandissime emozioni fin da bambino, grazie per tutte le tue fantastiche storie ed i tuoi simpaticissimi personaggi, che sono sicuro hanno versato una lacrima per te.

ciao Romano
giovanni

07/05/2005, 10.28

Messaggio n° 184

grande maestro grazie per le tue opere d’ arte con i personaggi Disney
Roberto

07/05/2005, 14.10

Messaggio n° 185

Grande Romano, le tue mitiche storie hanno rallegrato i miei pomeriggi.

Grazie per i tuoi mitici capolavori del fumetto disneyano.

Grazie per i tuoi mitici personaggi che hanno riempito ancor più il microcosmo disneyano.

Inoltre le due storie disney più belle, fra le tantissime, che io abbia mai letto, sono e rimarranno sempre “Topolino e l’unghia di kalì” e “Topolino alle sorgenti mongole”.

Grazie Maestro…
Emmanuel

07/05/2005, 20.32

Messaggio n° 186

Ho imparato l’italiano leggendo Topolino al mare di Chioggia (sono francese). Crescendo, ho capito che le storie che preferivo erano di Romano Scarpa. Grazie.

Emmanuel, Lione/Parigi
Amedeo

08/05/2005, 17.32

Messaggio n° 187

Grazie Romano, per le ore ed ore di gioia che le tue storie hanno dato (e continueranno a dare) a tutti noi.

renato

08/05/2005, 19.53

Messaggio n° 188

Sei stato il miglior amico della mia infanzia…..
Diego

08/05/2005, 19.57

Messaggio n° 189

Ricordo ancora con grande gioia i pomeriggi passati a leggere i grandi classici, quando non conoscevo ancora Romano Scarpa, ma sapevo riconoscere il suo inconfondibile stile. Grazie per tutto.
Marco

08/05/2005, 23.52

Messaggio n° 190

con te se ne va una parte di me, la fanciullesca, la farsesca…

Per fortuna le tue storie saranno immortali.

Grazie romano.

Marco

Andrea

08/05/2005, 23.54

Messaggio n° 191

Ciao Romano…
angelo paolo

09/05/2005, 13.46

Messaggio n° 192

voglio testimoniare il mio cordoglio e il mio affetto per un grande artista che ha reso più bella e luminosa la mia infanzia e che di tanto in tanto rischiara anche la mia non più verdissima età.

ciao romano, ti ritroveremo tra i grandi
Patrizia

09/05/2005, 17.29

Messaggio n° 193

Ero piccola quando ho cominciato a leggere Topolino e non sapevo i nomi dei Grandi Autori che scrivevano/disegnavano le storie, ma avevo imparato a riconoscere i tratti, lo stile dei disegni e i miei preferiti erano due: Scarpa e Carpi. Carpi ho avuto modo di conoscerlo ad una Mostra del fumetto di Lucca e potei esprimergli la mia ammirazione (mi abbracciò…) ma non ho mai avuto la possibilità di farlo con Scarpa e mi dispiace tanto sapere che non potrò farlo mai più…Sono tanto triste per la sua scomparsa, non sapevo nulla della malattia, sono cresciuta con le sue storie, i suoi disegni… mi mancherà…

Un abbraccio alla sua famiglia e un grazie di cuore al GRANDE MAESTRO ROMANO. Ciao…

Patrizia

Un abbraccio con tutto il cuore alla sua famiglia e non un addio.
Michela

10/05/2005, 11.37

Messaggio n° 194

Caro Romano, se tu da lassù potessi ispirare gli autori del Topo di oggi a fare storie belle anche solo la metà delle tue… beh, te ne saremmo immensamente riconoscenti!
Andrea

11/05/2005, 15.20

Messaggio n° 195

La matita ha smesso di tracciare quei inconfondibili tratti.Vivrai attraverso le avventure delle moltitudini di personaggi a cui hai dato la vita..Ciao, Romano..
Carlo

11/05/2005, 16.16

Messaggio n° 196

Caro Maestro, grazie per avermi regalato 12 perle della tua inimitabile bravura. Ricorderò sempre le tue parole di stima ed i tuoi preziosi consigli, pensandoti con sincero affetto.

Carlo Panaro
Damiano Negri

11/05/2005, 16.50

Messaggio n° 197

Caro Romano, ha raggiunto anche lei la casa del Padre (Disney, intendo). La vita non dura per sempre ma nemmeno le arti e la cultura (nella società in cui viviamo ciò è evidente) e quel che peggio, meno di tutte dura la memoria collettiva delle persone, entità sempre più astratta ostaggio di fenomeni prettamente commerciali. Speriamo non si disperda ciò che ha prodotto nella sua lunga e prestigiosa carriera. E ricordiamo che…

«E’ iniziato tutto con un topo».

Damiano Negri

Siro Palladino

12/05/2005, 13.58

Messaggio n° 198

Ciao Romano, e grazie a nome di tutti quei bambini che, come me, sono diventati un po’ più “grandi” anche grazie alle tue storie.

Siro
marc

12/05/2005, 20.47

Messaggio n° 199

l’ho saputo soltanto ora…mi vengono i brividi mi dispiace davvero. se penso a tutte le volte che da piccolo ho ammirato le sue storie e al desiderio di vederne sempre di nuove…la sua opera è immortale…grazie Romano per aver accompagnato i miei sogni
Ferruccio

12/05/2005, 20.59

Messaggio n° 200

L’ho appena saputo entrando per la prima volta in questo sito ed è stato come un colpo! Sono cresciuto anch’io a pane e Topolino e chissà quante sue storie avrò letto e riletto!

Era uno dei più grandi e non dubito che resterà nel cuore di tutti!

Ciao

Un artista inusitato