Tributo

JDM

23/07/2005, 18.55

Messaggio n° 301

Molti grandi talenti del ‘900, erano fermamente convinti che di un artista contano solo le opere (quando contano, ovviamente).

Flaubert e Calvino, per esempio, erano di quelli.

Solitamente mi trovo in sintonia con quest’affermazione ma
tuttavia, credo che il caso di Romano sia un’eccezione, anzi, l’eccezione.

Lui era infatti, “il grande uomo che creava grandi cose”.

Mille volte grazie, Romano.
mariabetty

28/07/2005, 12.59

Messaggio n° 302

Sono una mamma, ed ho l’età giusta per ricordare commossa tante immortali storie di Romano Scarpa. Le leggevo senza sapere chi fosse l’autore ma per me erano riconoscibilissime, uniche, irripetibili. Il mese scorso prendo in mano un giornalino bimestrale che riceve mia figlia in abbonamento e…sorpresa incredibile. In due pagine di un fumetto c’è Hon-ki-ton! Proprio lui, in carne e pelliccia. Subito non avevo capito il perché e pensavo a una coincidenza, o a una imitazione. Poi leggendo l’ultima pagina ho notato dei riferimenti nei testi (giurerei che è scomparso, è una data da ricordare) che mi hanno fatto capire che era un tributo a Scarpa. Così, mi piace pensare, che questo messaggio oltre che mio è anche di questo anonimo autore: un grande enorme ringraziamento a Romano Scarpa.

hon-ki-ton

Giuseppe Paronuzzi

03/08/2005, 11.41

Messaggio n° 303

Grazie per essermi passato vicino.

(Il figlio del fornaio di S. Canciano.)
oliver

05/08/2005, 12.55

Messaggio n° 304

Romano est retourné au pays des rêves.

C’est sans doute là-bas, au pôle sud, parmis les pingouins, sans ultraglace, juste du rêve.
Rob

07/08/2005, 15.20

Messaggio n° 305

Ciao ancora Romano…

Ho 14 anni e ho letto praticamente tutte le tue storie…

Le tue idee per tue le sceneggiature sono sempre state azzeccatissime…

Grazie per le tue storie.
CLAUDIO PISANI

07/08/2005, 21.23

Messaggio n° 306

Non conoscevo questa pagina fino ad oggi perciò, anche se in ritardo, invio il mio Grazie di vecchio “Governatore” del Club di Topolino (Classe ’51) al Grande Artista che ci ha lasciati. Se esiste l’Aldilà son certo che Romano sta inventando altre storie che invierà in sogno e nei momenti creativi a chi sulla terra continuerà a tener vivi tanti personaggi così cari a milioni di persone.

Claudio Pisani

dario pisani

07/08/2005, 22.55

Messaggio n° 307

Mi associo a quanto scritto da mio fratello!Ciao Romano,sei lì con gli Altri Grandi ad iniziare da Papà Disney…un pezzo della nostra infanzia,un altro pezzo,va via…
anna

08/08/2005, 17.30

Messaggio n° 308

Ho 34 anni e non ho ancora smesso di comprare i Grandi Classici e Topolino. Loro, i personaggi Disney, restano immortali anche ora che lei non è più lì a dar vita alle loro storie. Ma per chi li ama, ora è immortale anche lei, per sempre nelle nostre librerie, sui fumetti tra le nostre mani, nelle nostre teste e nei nostri cuori che vorrebbero vivere come dentro a un fumetto. Come quelli che ci regalava lei. Grazie e buon lavoro nell’aldilà, Anna
Paolo De Stefani

09/08/2005, 20.28

Messaggio n° 309

Quando penso ad una storia da raccontare a mia figlia, per farla sognare, pensare, divertire, spaventare, ridere, nella mia mente si affollano le storie e i personaggi dei fumetti di Romano Scarpa. Nella fantasia di tanti come me, Scarpa non finirà mai di creare. Perché Scarpa non è stato solo un disegnatore, ma un vero narratore. Grazie di cuore. Paolo
anna 80

11/08/2005, 21.00

Messaggio n° 310

ti ringrazio per avermi dato il modo di trascorrere dei lieti momenti, un grazie di cuore anche da parte di mio padre da sempre tuo affezionato lettore
piero poleggi

14/08/2005, 18.21

Messaggio n° 311

con Scarpa se ne va un pezzo della mia vita, quella innocente e spensierata, ma forse per questo più vera e autentica. Grazie di tutto ciò che hai fatto.
Alessandro

15/08/2005, 00.15

Messaggio n° 312

proprio l’altro giorno ho riletto ‘Zio Paperone e i semi delle Esperidi’…senza sapere che non c’eri piu’…grazie per tutti i bei momenti che ci hai regalato…e che le tue storie continueranno a regalare a chi ha la fortuna di leggerle
carlo capobianco

16/08/2005, 12.52

Messaggio n° 313

Grazie Romano per averci donato storie incredibilmente belle, ma soprattutto di averci regalato dei momenti di serentità a noi studenti degli anni cinquanta e sessanta, quando la scuola era veramente dura e le tue avventure era delle belle parentesi di spensieratezza tra una versione di latino ed di greco. Grazie.
Aldo

18/08/2005, 14.12

Messaggio n° 314

Come tanti qui, sono anche io cresciuto con i fumetti di Romano.

Credo che sia stato gia’ detto tutto da quelli che mi hanno preceduto.

L’unica parola che voglio dire , e’ una sola e la rivolgo a te Romano… : GRAZIE !

Ranma Saotome

20/08/2005, 19.32

Messaggio n° 315

Un grandissimo ci ha lasciato, e con lui il suo stile… inconfondibile. Ne so qualcosa perchè ho letto le tante storie da lui disegnate sul topolino, specialmente quella del 2001 sul natale, un gradito ritorno dopo anni… Grazie Romano.
teresa

22/08/2005, 23.53

Messaggio n° 316

l’ho saputo solo adesso…….non ci posso credere :((

nessuno sarà mai come lui.
Paolo

23/08/2005, 09.15

Messaggio n° 317

Ciao Romano,

e grazie da parte di un papà che fin da piccolo legge le tue storie e adesso le leggono i miei figli Marco, Andrea e fra poco anche il piccolo Giulio.

G R A Z I E

Carlo

23/08/2005, 16.21

Messaggio n° 318

Solo grazie.

Stile inimitabile e grande sense of humour.

Se il fumetto è un’arte, Romano ne è stato uno straordinario interprete e come tale resterà sempre vivo nelle sue storie e nei suoi disegni.
luca

23/08/2005, 16.58

Messaggio n° 319

romano io ho 32 quando ero piccolo leggevo le tue storie ed ero felice perche’ nelle tue storie c’era qualcosa di piu’.

resterai sempre nel mio cuore,grazie!!!!!!!!!!!!!
antonino

23/08/2005, 17.11

Messaggio n° 320

l’altro giorno ho conprato i gialli di topolino perche’ avevo voglia di rileggere una storia di topolino,ho letto una storia scritta da te,poi ieri ho saputo che eri morto che mi è dispiaciuto veramente tanto!!!!!!!!
francesco

29/08/2005, 04.58

Messaggio n° 321

son capitato qui per caso… come capita spesso. ho letto gli amici e non avevo capito chi tu fossi se non con un tuo disegno…………..

…sì… ti leggevo anche io da bambino… grazie anche da parte mia… ciao… sta’ bene ovunque tu sia
riccardo

29/08/2005, 19.13

Messaggio n° 322

arrivederci!
Andrea

30/08/2005, 22.31

Messaggio n° 323

Ciao Romano,

Ci mancherai…

E con te tutte le volte ke ci hai fatto sognare, con le tue storie…

Grazie per tutto quello ke ci hai regalato…
Rob

01/09/2005, 17.32

Messaggio n° 324

Sentiremo la tua mancanza Maestro…
Anna

02/09/2005, 15.50

Messaggio n° 325

Mi mancheranno tantissimo i suoi disegni…per me è sempre stato il migliore e penso lo rimarrà anche in futuro!
Giulio

04/09/2005, 16.49

Messaggio n° 326

Sono cresciuto leggendo le tue storie e fumetti.Grazie per avermi regalato dei sogni!Sei stato grande!!
cortonotte alias emanuele carioti

05/09/2005, 00.35

Messaggio n° 327

omaggio al grande romano scarpa
Michela

07/09/2005, 10.23

Messaggio n° 328

Sarà una banalità ma mi associo a chi l’ha scritta prima di me: Romano vive! Pochi giorni fa ho riletto “Zio Paperone e il drakkar volante” ed è stato bellissimo avere il Maestro ancora accanto a me per il tempo di questa lettura. Sì, Romano, non sei morto, continuerai a vivere finchè ci sarà qualcuno che leggerà i tuoi capolavori e sognerà con te!
Donato Zaccagnino

07/09/2005, 18.59

Messaggio n° 329

Sono venuto a conoscenza con incredibile ritardo della scomparsa del Maestro: è una perdita colossale per tutti coloro che, come me, sono cresciuti a “pane e Topolino”. Romano Scarpa non era semplicemente un “disegnatore”, ma l’unico ed insuperato interprete dello spirito Disney: le sue storie dal tratto inconfondibile hanno segnato la mia infanzia, la mia adolescenza!

Mi associo incondizionatamente a Federico Rocchi (post N°261) per le proposte.

Ti sia lieve la terra, Romano. E grazie.
Marco Simonini

11/09/2005, 20.56

Messaggio n° 330

Un ricordo che rimarrà vivo nelle mille e mille stupende pagine di fantasia.

Grazie !

Tutti i messaggi fino al precedente incluso sono stati stampati e inviati alla famiglia di Romano Scarpa nel 2005.

Ugo Ottavi

15/09/2005, 17.52

Messaggio n° 331

Grazie.
Roberto

19/09/2005, 16.24

Messaggio n° 332

Una grande perdita per tutti i fan della Disney. Grazie per tutte le splendide storie che hai saputo realizzare ed i personaggi che hai saputo creare.
Davide

22/09/2005, 00.44

Messaggio n° 333

Romano Scarpa era uno dei migliori se non il migliore in assoluto della generazione passata insieme a Scarpi, il grande De Vita e Cavazzano hanno cominciato guardando i loro “modelli” che sono sempre stati questi due grandi aritisti che hanno creato storie inimitabiil e dato vita anche a personaggi del calibro di Paperinik
Fabio

25/09/2005, 19.53

Messaggio n° 334

Una lacrima.
Simone

26/09/2005, 12.21

Messaggio n° 335

Cosa dire… a 33 anni e cresciuto con Topolino… L’arte di
Romano Scarpa rimane fra i tanti bei ricordi dell’infanzia… insieme

alla perizia, al ritmo ed al divertimento.

Insieme a Cavazzano, Carpi e De Vita resta una delle colonne portanti

di tanto Disney Made in Italy… oserei dire del migliore!



26/09/2005, 14.40

Messaggio n° 336

Grazie per i magnifici sogni che mi hai regalato in tutti questi anni.Non dimenticherò mai tutte le storie e i personaggi che hai creato,rimarranno con me in eterno, come eterne sono le avventure che hai creato e disegnato

Sara
MAURO

28/09/2005, 15.03

Messaggio n° 337

Grande Romano quello che hai lasciato vivrà per sempre e tu vivrai con lui
Max

29/09/2005, 11.18

Messaggio n° 338

Si è spuntata un’altra matita che ci faceva sognare…

Grazie Romano
Apostolos

30/09/2005, 13.26

Messaggio n° 339

(Sta ellinika me latinikous haraktires)

Antio kyrie Scarpa. Efharisto pou me ekanes na agapiso ta komix kai to diavasma mesa apo tis istories sou sto elliniko “Miky Maous”. H istories sou pou sta ellinika apodothkan “Oi fakes tis Babylonias”, “O Donald Rompen ton dason”, “H petalouda tou Kolobou”, “H floga tis Kalhoa”, “To teleftaio Balabou”, “O Kolossos tou Neilou”, k.lp. tha menoun panta sth mnini mou kai sthn kardia mou.
Luigi Guzzo

01/10/2005, 17.14

Messaggio n° 340

Ho scoperto solo poche settimane fa, grazie ad una raccolta commemorativa del Corriere della Sera, quali fossero i nomi delle persone che hanno creato le storie pubblicate su Topolino e che hanno accompagnato la mia crescita, soprattuto tra il 1962 e il 1975. E ho cosi` scoperto che “quelle storie speciali che mi piacevano tanto e ancora adesso mi fanno venire la pelle d’oca se ci ripenso” erano scritte e disegnate da un ben definito gruppo di artisti. Ho cosi` identificato solo ora Romano Scarpa come autore di molte di quelle storie e oggi scopro navigando su Internet della sua morte recente. Voglio qui dire grazie a Romano, per tutta la gioia che mi ha dato e per aver aiutato i miei genitori e nonni a fare meglio la loro parte (leggermi il Topolino era l’attivita` preferita di mio nonno, e cosi` imparai a leggere prima della scuola). Ciao vecio, graxie!
Raffaele

04/10/2005, 09.17

Messaggio n° 341

GRAZIE ROMANO
MarKco

04/10/2005, 14.17

Messaggio n° 342

Grande Romano!

Mi mancherai, davvero.

Buon viaggio.

Kevin

04/10/2005, 15.30

Messaggio n° 343

Grazie Romano.

Danke, Romano, für die vielen, wunderbaren, unvergesslichen Lesestunden mit deinen traumhaften Geschichten. In Herzen jedes Disney Freundes werden Du und dein Werk unvergessen bleiben. Du bist von uns gegangen, aber alles was du in deinem, viel zu kurzen, Leben geschaffen hast, wird uns weiter begleiten.

…you are the Best!!!

From Germany

luciano luppi

05/10/2005, 14.48

Messaggio n° 344

Con grande ritardo,un grazie commosso per le tue storie meravigliose.

Riposa in pace,maestro.
Victor

07/10/2005, 10.14

Messaggio n° 345

Goodbye, Romano!

If you ever will know it, I liked your stories very much.

And I still do.

I hope more of them will be printed in USA and in Sweden (from where I come).

//Victor

Roby, 23 anni

07/10/2005, 10.14

Messaggio n° 346

Un Mito!
Mauro Cicognini

08/10/2005, 23.20

Messaggio n° 347

Semplicemente grazie.

Quando Topolino non metteva il nome degli autori le tue erano “le storie belle”, al pari e talvolta al di sopra, in una ideale gara, di quelle di Barks e Gottfredson.

Il mio tempo libero senza di te avrebbe perso una delle parti migliori.

Dimitris THOMAS

12/10/2005, 23.14

Messaggio n° 348

Very sad, as all others, especially for not being able to contact him earlier although I tried a lot!! One of my all time favourite Disney comic artists. I used to read his stories in the 60s in greek and still remembered them!! My deepest sympathy to his family!! may he live for ever in our hearts! thank you very much!
luca

14/10/2005, 15.43

Messaggio n° 349

ciao, grazie per le tantissime storie divertenti.

luca
marco strozus

16/10/2005, 12.24

Messaggio n° 350

ciao Romano mancherai nei cuori dei tuoi lettori ma soprattutto nel mio. grandeb Romano!
massimo brandolini

19/10/2005, 22.55

Messaggio n° 351

Ho letto le storie di Romano scarpa per anni, da ragazzo, senza sapere chi era. Da adulto mi sono riavvicinato ai fumetti Disney, sfogliando i Topolino dei figli, poi ho scoperto pubblicazioni con storie degli anni passati (tipo “I Classici”) e ho riconosciuto, tra tanti, quel segno indistinguibile che tanta emozione mi dava. Così ne ho conosciuto l’autore, e ho cominciato a cercare e raccogliere le sue storie. Solo poco tempo fa ho saputo qualcosa della sua vita e della sua recente scomparsa: mi sono commosso come fosse mancato un grande compagno dei miei anni più belli. Grazie Romano
Vito

22/10/2005, 01.10

Messaggio n° 352

Ogni volta che mangio lenticchie penso a Babilonia. Grazie maestro, per tutto quello che hai fatto.
Gianni

22/10/2005, 12.00

Messaggio n° 353

Lo apprendo solo adesso da questo sito.. e non posso far altro che piangere. Già da piccolo sapevo distinguere le tue storie dagli altri autori e me le leggevo d’un fiato. Oggi le leggo ancora con lo stesso entusiasmo di allora. Eri inimitabile! Ci mancherai tantissimo. Adesso farai divertire qualcuno lassù.. col tuo stile inconfondibile di sempre. Grazie per essere stato semplicemente geniale.. Ciao
Alberto Borghi

25/10/2005, 16.48

Messaggio n° 354

Ciao Romano,

puoi solo essere andato in paradiso!!!

Per sempre Alberto.
Walter Pavesi

26/10/2005, 08.49

Messaggio n° 355

Mi hai tenuto compagnia quando ero bambino e poi ragazzo. Ti ho amato ed apprezzato senza conoscerti, senza sapere chi fossi.

Le tue magnifiche storie sono e saranno sempre nella mia memoria. Tu, nel mio cuore.

Ciao, Romano, amico mio grandissimo.
Fabrizio

31/10/2005, 23.39

Messaggio n° 356

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Fabrizio

31/10/2005, 23.44

Messaggio n° 357

Non lo sapevo…
Pier Carlo

01/11/2005, 13.24

Messaggio n° 358

Ho appreso solo ora la notizia.

Ho sempre amato i suoi disegni e le sue storie, anche quando non sapevo che fossero le sue.

Veramente il piu’ grande che ha saputo incarnare al meglio lo spirito Disneyano.

Arrivederci
Marco Travaglini

02/11/2005, 00.34

Messaggio n° 359

Ho appreso la notizia praticamente in diretta, grazie alla tempestiva informazione di un amico. Tuttavia non ho scritto nulla subito proprio perchè non sapevo cosa scrivere di non banale. Così ho preferito salutare Romano rileggendo le sue storie, tornando (per l’ennesima, ma non ultima, volta) a sognare con esse.

Grazie di tutti i momenti indimenticabili che continuerai a regalarci, immenso indimenticabile maestro.

Arrivederci!
luigi porto

10/11/2005, 15.58

Messaggio n° 360

le sue storie di paperino erano drammaturgia.
DonSon

12/11/2005, 16.02

Messaggio n° 361

RIP Romano Scarpa.
Simone

20/11/2005, 14.59

Messaggio n° 362

Sapete che l’ho saputo solo ora? Mi dispiace moltissimo, ero un suo fan sfegatato! Le sue storie sono superbe davvero!Rimane sempre il mio preferito insieme a Rodolfo Cimino…Ciao Romano!
Simone M.

21/11/2005, 16.16

Messaggio n° 363

Chiedo scusa per lo spazio che occupo ma vorrei dedicare questa poesia al nostro Romano: l’ho scritta per lui tra ieri ed oggi perchè solo ieri ho appreso della sua scomparsa…

Io ti conosco

Anche se mai t’ho visto

Mi fai ancora compagnia

In un mondo troppo adulto.

Tra paginette scolorite

C’è un avaro che piange

Ma darebbe il suo denaro

Per la tua immaginazione.

Gli donasti tu l’amore

E ti vorrebbe ringraziare

Cambiando il finale

Della storia in cui vive.

Sembra banale ma ti vedo lì

Tra le vignette sfortunate

Di un marinaio con il becco

Che non è mai vecchio.

Sembra scontato ma sei vivo

Nel ricordo imperituro

Di storie sempre originali

Fatte di sogni ed ideali.

Hai mai contato quanti figli hai?

Contali adesso che forse puoi

Vederci tutti lì dall’ alto

E disegnarci dentro un fumetto.

Ora la fantasia ti scorta

Ed una gondola ti porta

Verso città dai nomi strani

Che rendevi più speciali.

Simone M.

Andrea

10/12/2005, 14.42

Messaggio n° 364

Ricordo ancora la prima volta che lessi “Topolino e la dimensione delta”… Fu tanto tempo fa… io, piccolino, ero in vacanza al mare, con i miei genitori. Dopo le mattinate passate in spiaggia, poichè la mia famiglia si ritirava in albergo, dovevo affrontare sempre un lunga, solitaria e silenziosa pausa di riposo. Che noia !!! Il pomeriggo sembrava non finire mai. Un bel giorno affondai gli occhi in “Supergiallo di Topolino”. Fu una rivelazione: la nevicata di zucchero filato, il professor Enigm, il Bombatrone, Atomino Bip Bip, la realtà che scompariva tutt’attorno per trasportare i nostri eroi in una sorta di “Matrix” ante-litteram… Per una volta avrei voluto che il pomeriggio non finisse più…

Grazie Romano

per aver regalato ad un bambino i sogni più belli…

Maurizio D’A.

11/12/2005, 01.38

Messaggio n° 365

Ho 38 anni, grande appassionato di “Topolino”, da piccolo ho bramato ogni fumetto che riuscivo ad avere dai miei genitori, ho sognato mondi pastello su quella carta che ad odorarla oggi mi catapulta in quei giorni spensierati. Ho cercato i nomi di coloro i quali davano vita ai miei eroi e ne ho seguito le opere.Li conosco tutti. Romano, eri tra i miei preferiti. Ho regalato il tuo libro omaggio al figlio di un mio caro amico, Filippo,so che ricevera’ tante belle sensazioni che hai infuso in ogni tratto dei tuoi magici disegni. Grazie!
Paolo

15/12/2005, 01.49

Messaggio n° 366

Quando vedrò un’immagine disney disegnata in cielo,tra le nuvole,un mio pensiero sarà rivolto al grande Romano Scarpa.

(Paolo da Venezia lettore del mitico fumetto disney.)
Andrea di Genova

21/12/2005, 14.22

Messaggio n° 367

Caro Romano, ho 55 anni,da sempre sono stato un accanito ed appassionato lettore delle tue creazioni. Mi hai tenuto compagnia per l’intera esistenza, mi hai fatto trascorrere momenti bellissimi, non ti dimenticherò mai.

Grazie Romano.
Fracchia

23/12/2005, 23.47

Messaggio n° 368

So che ormai è troppo tardi.. sono passati 8 mesi precisi. Oggi è il 23 dicembre 2005. Romano.. la tua morte ha lasciato in me e nella mia famiglia un vuoto incommensurabile. Un saluto a tutti quelli che stanno leggendo il mio misero commento.Quello che sto per dirvi vi spezzerà il cuore, cari amici. Io sono nato il 23 aprile del 1981. Nel giorno del mio compleanno se ne è andato un capisaldo del fumetto italiano. Sono costernato amici. Un saluto alla famiglia di Romano.

Con affetto, Fracchia da Milano
marco

30/12/2005, 14.29

Messaggio n° 369

porcodiavolo, non lo sapevo…

ho riletto da poco topolino e la fiamma eterna di kaloha, e il mio immaginario infantile è pieno di dimensioni delta, zie topolinde, topo the kid. Quelli come lui, come carl barks, che hanno fatto sognare e divertire non muoiono mai per davvero, mai del tutto, é vivo nelle sue grandi storie, le farò leggere ai miei nipoti e se ne avrò ai miei figli. Spero gradisca questo frammento di immortalità…

04/01/2006, 00.38

Messaggio n° 370

Adios, amigo.
Francesco Mauri

08/01/2006, 01.59

Messaggio n° 371

ho iniziato a leggere nel 1960 e ho avuto la fortuna cosi’ di muovere i miei primi passi nel mondo della lettura con le storie di Romano; indimenticabili! le ho tenute tutte per le mie figlie

Francesco Mauri

Patrizia Alloni

13/01/2006, 17.50

Messaggio n° 372

Concordo appieno! E’ stato davvero il più grande perché nelle sue storie ci sono una freschezza di invenzione e un’originalità narrativa insuperate.

Le sue storie su Topolino sono la mia, dolce, infanzia.

grazie Romano
Max

17/01/2006, 19.18

Messaggio n° 373

Grazie per avermi fatto sognare…
Giampaolo

04/02/2006, 14.17

Messaggio n° 374

Con immensa tristezza sto ripassando per l’ennesima volta i tuoi mondi fantastici che hanno accompagnato la mia fanciullezza e la mia adolescenza. E penso allora che potrò fare scoprire anche a mio figlio, che ora ha due anni, le stesse bellissime storie.

Gli racconterò che le ha prodotte un persona eccezionale come te, Romano, e sono sicuro che costituiranno anche per lui uno dei ‘tesori di famiglia’.

Con grande affetto
marco

10/02/2006, 22.07

Messaggio n° 375

lo so ora… lui e cavazzano sono i miei primi viaggi per il mondo. a dopo romano
gabriele pagliano

15/02/2006, 17.14

Messaggio n° 376

ciao romano
gabriele pagliano

15/02/2006, 17.26

Messaggio n° 377

grazie romano ,grazie di tutte le storie che tu hai inventato, grazie perché tu sei stato accanto a me ,so che é poco ma é il massimo che potevo fare.addio
Paolo

18/02/2006, 23.43

Messaggio n° 378

Grazie, Romano, ho passato un infanzia felice anche grazie a te.
giorgio ’62

20/02/2006, 14.57

Messaggio n° 379

come quando ero bambino rileggo ancora i tuoi racconti a letto alla sera, ed è il mio momento magico e intimo. ho 44 anni ma nessuno potrà mai toglieremi questo. grazie di tutto. con infinito affetto.
gruppo musicale da ts

20/02/2006, 18.43

Messaggio n° 380

bene, bravo, ancora una volta ci hai stupito! adesso però smettila e torna a disegnare. non farti aspettare.
diego ’64

20/02/2006, 19.49

Messaggio n° 381

un saluto, romano. hai accompagnato la mia vita colorandola con un sorriso..indimenticabile.diego ts
valerio

02/04/2006, 09.41

Messaggio n° 382

grazie romano!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!per aver fatto tutto!!!!!
rocco forte

12/04/2006, 20.28

Messaggio n° 383

Romano io leggendo questa notizia ho capito che noi lettori delle tue grandissime storie e qualche volta anche scrittori come te, ci dobbiamo fare avanti e non lasciarci intimorire dal giudizio degli altri, perche se una cosa piace a se stessi piace a tutti. perquesto spero di divendare uno scrittore come te, o un disegnatore come WALT DISNEY so che esagerato ma ci vorrei provare.
Marina

21/04/2006, 22.31

Messaggio n° 384

dolcissimo era romano scarpa, le sue storie si riconoscono subito dall’espresività dei personaggi e la fantasia illimitata delle storie.

Un disegnatore e sceneggiatore veramente speciale che riusciva a suscitare emozioni dalla carta sempre con garbo e sensibilità.

marina
Roberto

22/04/2006, 22.59

Messaggio n° 385

Romano Scarpa, a mio parere, era uno dei piu’ grandi disegnatori di fumetti di Topolino. Lo ricorderemo per sempre leggendo le sue storie.
Enrico Paganelli

27/04/2006, 16.55

Messaggio n° 386

Ricordo Scarpa e Carpi in TV (Canzonissima?) a disegnare Topolino e Paperino che si stringono la mano, ricordo un bimbetto (io) che ritagliava la Nave del Microcosmo, la metteva sotto un tavolo e attendeva che un qualche favoloso evento la trasformasse in oggetto reale. Sono un cinquantenne incarognito, ma in fondo in fondo mi sento Sgrizzo Papero, il più balzano papero del mondo. E questo non me lo toglie nessuno. Grazie, Romano.
gabriele

21/05/2006, 14.22

Messaggio n° 387

Grazie Romano! E’ grazie a te se ho iniziato ad amare la Walt Disney, grazie ai tuoi meravigliosi disegni e alle tue divertentissime storie. Tra quelle che ricordo con più piacere spiccano “La banda delle pupe” e “I gamberi in salmì”.

Quindi mi sento in dovere di dirti GRAZIE!!
manuel

23/05/2006, 13.32

Messaggio n° 388

beh Romano, ti posso dire solo questo: Grazie! la mia infanzia e la mia adoloscenza turbolenta ha trovato un’oasi di pace grazie alle tue storie vissute da me nel mio letto prima di addormentarmi. grazie
Fede

14/06/2006, 19.06

Messaggio n° 389

Ora sei nell’olimpo dei migliori… Grandissimo… Grazie x i momenti passati assieme ai tuoi disegni….
Damiano

20/06/2006, 09.38

Messaggio n° 390

grazie
niccolò

22/06/2006, 13.45

Messaggio n° 391

vorrei imparare a scrivere storie per il topolino, ho appena iniziato e ho molti timori, ma pensare a un mito come romano scarpa, anche se purtroppo non l’ho mai conosciuto,

mi riempie di entusiasmo e voglia di fare.

in un certo senso è come se ti conoscessi romano, perchè mi parli ogni volta che ti leggo e rileggo, e so che ho tutto da imparare da te e ritengo questa una fortuna incredibile.

grazie per aver fatto quello che hai fatto, se tu non ci fossi stato probabilmente non vorrei fare questo mestiere.

un abbraccio.

un tuo grande sconosciuto amico.
gedeone_paperone

04/07/2006, 17.02

Messaggio n° 392

Anch’io ho saputo solo ora della morte di Romano ed ho pensato “Non è possibile!”

La prima immagine che mi viene in mente è la copertina di “Epoca” di Carpi (anche lui scomparso da non molto) dedicata della scomparsa di Walt Disney: rappresenta al meglio i sentimenti miei e di tutti i fans del Disney “Made in Italy”.

Addio e arrivederci, Romano!
Michela

26/07/2006, 09.14

Messaggio n° 393

Facendo una ricerca sui Muse con Google ricapito in questo sito dopo mesi… e scopro che la Message Board c’è ancora! Leggo i messaggi più recenti e mi viene in mente che qualche anno fa avevo, così per divertimento, scritto un soggetto di una storia di Topolino ispirata a ‘Metropolis’, il classico di fantascienza degli anni Venti… penso che Romano l’avrebbe disegnata benissimo! Un altro capolavoro perso… ma forse va bene così, a volte le cose che non esistono sono belle proprio perchè non esistono e quindi possiamo immaginarle come vogliamo. Comunque, ancora grazie a Romano!
Lorenzo

08/08/2006, 13.03

Messaggio n° 394

Ciao Romano, sei un mito oramai…
Giuseppe

27/08/2006, 17.54

Messaggio n° 395

mi chiamo Giuseppe scarpa disegno e dipingo, mi appassiono all’arte insomma. mi sono imbattuto nel vostro sito, complimenti. Spero possa il maestro Romano aiutarci qui sulla terra.
Franco Nervo

28/08/2006, 17.40

Messaggio n° 396

Da ragazzino non sapevo e non avrei creduto che Romano Scarpa fosse italiano e questo suoni a suo eterno complimento. Per anni, già adulto, ho ossessionato i miei amici recitandogli e mimando “I gamberi in salmì”, “Le lenticchie di Babilonia”, “La collana Chirikawa”, “Il colosso del Nilo” e via e via, prima di scoprire che quell’autore dal taglio hollywoodiano, dalla battuta spiazzante, dal montaggio perfetto, era uno di noi! Scarpa era il più grande, superiore agli originali, con l’unica eccezione di Carl Barks. Un commosso saluto.
Carlo Bertoldi

02/09/2006, 13.33

Messaggio n° 397

Like many others, I grew up with the magical worlds of Romano Scarpa and Carl Barks. Growing up in Australia, in an Italian family, I had the benefit of reading Disney comics in both Italian and English. The stories of both these men, and the experiences, emotions, adventures, and above all the values they represented, have stayed with me all my life and have helped form the person I am.

I hope that one day, all the Disney stories of Romano Scarpa can be collected and published in one library of work, just like all the Carl Barks stories were published by Gladstone Publishing in the Carl Barks Library in Colour. I would look forward to collecting the entire Romano Scarpa collection as I have lost many of my old Italian Topolino comics.

Grazie Romano, per una vita di aventura, eroismo e memorie fantastiche.
Christian Löfgren

08/09/2006, 20.03

Messaggio n° 398

As I grew up here in Sweden, many of Romano Scarpa´s stories were published in the “Kalle Ankas Pocket”-series (Like, “The Donald Duck Pocket Book”).

I´m now 40 years old, and I still re-read them occasionally…
Anna 91

12/09/2006, 21.19

Messaggio n° 399

Io non sapevo affatto che era morto…

fino a qualche giorno fa ho riletto le poche sue storie che conosco… certo, è una gran perdita. Mi dispiace davvero molto. Per me che sono sempre cresciuta a suon di fumetti, non è una bella cosa scoprire di colpo che il mio autore preferito è morto. Che le sue storie possano essere immortali. Grande, Romano.
Mario

27/09/2006, 14.21

Messaggio n° 400

Non sei più in questo mondo carissimo Romano Scarpa e ora sono certo che ci conosci, noi tuoi lettori, uno per uno. Tutti noi milioni di bambini di diverse generazioni, cui hai regalato la tua incomparabile arte. Ci rimangono, ad accompagnarci nell’età adulta, le espressioni armoniose, dinamiche e vivacissime, dei tuoi paperi che ci hanno vissuto accanto mentre crescevamo, in quel mondo bellissimo e solare che è Paperopoli e che tu hai riempito di personaggi e interpretato con uno stile assoluto, inimitabile.

Addio e grazie

Mario da Roma — 43 anni

Vanessa Santato

11/02/2007, 11.51

Messaggio n° 401

Mi chiamo Vanessa Santato,
nel 1983 frequentavo la prima elementare e venne in classe un rappresentante della Disney con un’enciclopedia per bambini “Il giro per il mondo con Disney” Mondadori editore.
Io ero un piccolo genio, un’iperattiva, sapevo leggere benissimo grazie a mia madre che me lo aveva insegnato sin dall’asilo e avevo una fame e una sete di lettura insaziabile! Appena vidi che quasta enciclopedia era in realtà una storia, un racconto, una mega sceneggiatura in cui i personaggi parlavano e raccontavano il loro giro del mondo ne fui attratta, ma ancor di più da tutte le illustrazioni disegnate e colorate a mano da Romano Scarpa!
Illustrazioni stupende! Un Tratto graffiato, a volte schizzato e colore, colore, una giostra di decorazioni a volte naif, con tutti i costumi dei personaggi colorati come texture… io m’incantai! Decisi di diventare una disegnatrice di fumetti!
Dopo molti anni di esercizio riuscii ad autoprodurmi il mio primo fumetto da autodidatta, lo portai all’Expò cartoon di Roma…quel giorno incontari Romano Scarpa con sua moglie. Lui, poverino, aveva la mano destra fasciata, aveva subìto un’operazione, non potè farmi un disegnino o un autografo ma ero comunque felice, gli regalai il mio fumettino “Dillinger Derringer” e lo lasciai raccontandogli della sua enciclopedia.
A fine giornata lo rincontrai, disse che aveva letto il mio fumetto e mi fece dei complimenti perché era un buon lavoro per essere un’autoproduzione e mi consigliò l’Accademia Disney. Poi mi lasciò un foglio, sopra uno spazio bianco… voleva farmi un disegno ma non ci era riuscito, sotto la scritta, fatta prima, “A vanessa con vivo apprezzamento!! Romano Scarpa”.
“Mi dispiace, volevo fare un disegno, ma non ho potuto per via della mano…” oddio… io ho visto lo spazio bianco e ci ho immaginato qualunque cosa, in quello spazio c’era tutto! Era come avere il blocco di marmo di Michelangelo, lui diceva “L’opera d’arte è già dentro il marmo, io devo solo tirarla fuori!”. Su quello spazio bianco c’era tutto il suo universo, i suoi pensieri. L’ho conservato come un tesoro… Non ho frequentato l’Accademia Disney, ma quella di belle Arti, e poi ho inseguito il mio sogno fino ad arrivare a 4 numeri della mia autoproduzione Dillinger Derringer e poi sono diventata colorista della Red Whale, ho collaborato con Monster Allergy ed ora gestisco una piccola rubrica della moda sul fumetto Lys, ma nel frattempo sono fumettista autrice di professione per l’America e ne ho fatto il mio lavoro, il mio sostentamento,il mio motivo di esistenza, ho realizzato il sogno della mia vita! Non so descrivervi la sensazione di far parte di questo mondo, di questa arte, creare con le proprie mani e la propria mente delle anime disegnate che vivono, che sono il frutto della pura creatività di una mente, una mano, un cuore, e sono vive su carta.
È come se Dio ti avesse donato un talento, quello del disegno, e tu non ti capaciti della fortuna di essere stato uno dei pochi a riceverlo, come la musica, il canto,la poesia… e pensi: l’arte è il segreto dell’immortalità, ciò che lasci è un segno indelebile, e nella vita non ti stanchi mai e poi mai di esprimerla, ti riempe le giornate, ti fa sentire vivo, ti fa superare i tuoi limiti maturando sempre di più, auto disciplinandoti, io morirò con la matita in mano senza rendermene conto, può esistere un lavoro più bello e gratificante di questo?! Da quando a 6 anni l’ho desiderato…l’ho raggiunto, grazie Romano!

Vanessa Santato

Roberto Luciani

26/10/2007, 10.39

Messaggio n° 402

Dalla lista certosina e preziosa delle opere di Scarpa vedo che Le lenticchie di Babilonia sono uscite nel settembre del ’60. Ho messo piede a scuola solo un mese dopo, quindi non sapevo ancora leggere, e il ricordo che ne ho risale allora a più tardi: devo aver pescato quei due numeri di Topolino a casa di mia zia, scarti delle mie cugine grandi. Del resto io stesso non li conservai, lasciandoli alla fine misteriosa e rimpianta di tante cose importanti. Non avevo mai letto niente del genere: non fa specie, vista fa freschissima alfabetizzazione, ma forse, nonostante centinaia di altri stupendi amori e folgorazioni, non ho più letto niente del genere dopo. Solo la prima storia di Corto Maltese apparsa su Linus (quella del Barone Rosso) mi ha riempito altrettanto, più di dieci anni dopo.
La novità che mi lasciò a bocca aperta nelle Lenticchie, e che occupò a lungo le mie fantasticherie, era la poesia. Scarpa possedeva tutte le doti giuste: scriveva storie perfette e disegnava in quel suo modo semplice, funzionale, infallibilmente empatico. E aveva la poesia, come Barks. Gli altri autori bravi avevano umorismo, verve, vivacità. Lui tutte queste cose più la poesia. Nelle Lenticchie la poesia di Scarpa diventa un motore così potente da risultare quasi strana, misteriosa, invasiva. Le sensazioni di quella storia così insolita erano tese, misteriose. Avevo sette anni, d’accordo. Ma proprio per questo sapevo, senza sapere. Sapevo riconoscere qualcosa di più grande del resto. Non credo di aver riletto mai più quella storia, della quale ricordo le folli barbe finte da assiri dei Bassotti, i paperini che seminano lenticchie in tutti i luoghi del mondo e il magnifico, magnifico finale. Un capolavoro di ispirazione (di amore) che nemmeno Barks ha mai battuto. Un finale aperto, assoluta novità nel fumetto disneyano, anzi, come ci insegnavano al liceo un apax legomenon, un caso isolato che non si ripete. Scarpa ha scritto dozzine di storie superlative, piene di idee personali e suggestioni che nessun altro aveva e comunicava. Era l’unico a rendere al personaggio di Topolino la sua dolce simpatia degli esordi, a metterlo in situazioni raffinate ed esilaranti come il duello con Gambadilegno nella Dimensione Delta, o in storie gialle con brivido marlowiano come L’unghia di Kalì o in altri folgoranti apax legomena come la sconvolgente storia psicanalitica (la psicanalisi! in casa Disney!) in cui Topolino viene rapito in fasce da Trudi e Gamba, e i suoi flashback sono soggettive distorte dal punto di vista di un neonato. Nessuno ha mai dato contributi così originali, forti e coraggiosi prima o dopo di lui, nonostante le mille metamorfosi e aggiornamenti del modo Disney. Scarpa era un artigiano dentro un artista completo, questo è tutto. Con lo stesso materiale di cui disponevano gli altri (ai quali non tolgo nulla, tutti cari ai nostri ricordi di lettori) e cioè paperi topi e cani bassotti, ha creato un mondo complesso di emozioni profonde ma leggere, nutrienti, persistenti e indimenticabili. Una storia come La farfalla di Colombo, da sola, sta accanto ai grandi classici della letteratura, visto che ci ha dato lo stesso piacere ricco, duraturo, la stessa gioia non effimera, regalata da un gran signore vagabondo con le tasche piene d’oro.
Valerio

09/09/2008, 14.47

Messaggio n° 403
Anche se ti abbiamo perso fisicamente, la tua anima vivrà eternamente tra le tue storie ed il tuo mondo.
Ciao, Romano

Valerio

Adriano Cereser

14/12/2008, 18.00

Messaggio n° 404

Surfando nella rete, sono ritornato dopo molto tempo a questo meraviglioso sito nel frattempo gestito e cresciuto così bene come solo un “buon padre di famiglia”, il fantasmagorico Francesco Spreafico, può fare… Quanta gioia nel rivedere l’opera omnia del grandissimo Romano Scarpa e quanta amarezza constatare come la sua creatura principale, il mitico “Topolino” formato tabloid di Gentilini & Co. sia finito così miseramente… nelle mani di gente senza scrupoli che è riuscita solo ad infangare decenni di arte sopraffina. Oggi storie senza senso illustrate da decine di simil-Cavazzano si trascinano lentamente verso una fine già annunciata. Sarebbe questa la famosa “Scuola Disney Italiana”? Come la trasmissione “Amici” della De Filippi con i suoi tristi epiloghi docet, il talento è merce che non si può insegnare! O lo hai o non lo hai! I Romano Scarpa, i Carpi o gli ottimi artigiani alla Luciano Gatto o alla Giorgio Cavazzano non puoi imbrigliarli con assurdi ordini di profitto e scuderia. Penso di essere stata una delle ultime persone ad avere
avuto il privilegio di parlare sia pur telefonicamente con il maestro Scarpa ormai malato, pochi mesi (maggio 2004) prima della sua scomparsa. Pur abitando ormai da anni in Spagna vicino a Malaga a Fuengirola dove sicuramente aveva trovato un clima più salubre di quello della sua umida Venezia, (abitando io ad una trentina di chilometri lo potevo ben capire…) nelle sue parole c’era sempre la malinconia o la tristezza nel vedere come il suo “Topolino” italiano avesse perso quello che per lui era l’essenza di tutto : il famoso “spirito Disney”. Non aveva certamente un carattere facile, il maestro Scarpa, ma quando qualcuno entrava nella sua lunghezza d’onda riguardante cosa voleva dire lo “spirito Disney” e gli faceva notare che “Lui” come Barks o Gottfredson non aveva mai tradito questo spirito, allora una sincera serenità ed una gioia profonda lo invadeva come un soldato che viene ricompensato per avere mantento la posizione contro l’invasione dei “barbari”. In quel momento non sentiva più nemmeno la malattia. Grazie maestro per avere salvato gli anni più belli della mia adolescienza dall’invasione dei “barbari” che sarebbero di lì a poco arrivati…

Musile di Piave 14.12.2008

Nicolangelo S,

28/02/2012, 20.51

Messaggio n° 405

Ricordo che quando i miei mi comprarono il primo numero di Topolino della mia collezione, il 921, la prima storia era “Paperino e l’isola dei capoccioni” di Romano Scarpa e immediatamente mi piacquero tanto quelle facce fortemente espressive, quelle smorfie comicissime, quel tratto così elastico e moderno e quei colori dalle mille sfumature.

Poi, considero il Paperinik del maestro Scarpa il migliore in assoluto, quello di “Paperinik alla riscossa” (del 1970), con la testa tutta azzurra, anziché con il berretto… bellissimo!

Un artista inusitato